...e la Provincia del Veneto Orientale? Stampa
Scritto da Administrator   

ARTICOLO APPARSO SUL GAZZETTINO Lunedì, 9 Gennaio 2006 Non c'è più tempo in questa legislatura per la nuova Provincia: sono scaduti i tempi anche della zona Cesarini, parlando in termini calcistici, per riacciuffare per i capelli il risultato di un voto favorevole in almeno un ramo del Parlamento, nella fattispecie il Senato, dove il disegno di legge è fermo in Commissione Bilancio. Sarebbe stato importante quel voto per incardinare la legge nella prossima legislatura e arrivare quindi alla pronta approvazione anche della Camera dei deputati, in tempo per andare al voto nel 2009, scadenza naturale dell'attuale mandato della Provincia di Venezia. Nella prossima legislatura si dovrà così riprendere tutto l'iter da capo. Ha certamente nuociuto alla prospettiva di questo nuovo ente tutto il dibattito sui costi della politica e l'oggettiva difficoltà della situazione economica generale. A questo proposito il presidente della Commissione Bilancio del Senato, Antonio Azzollini, era stato rigoroso nel pretendere la copertura economica, che non è arrivata. E questo nonostante gli sforzi dei senatori Marcello Basso (Ds) e Luciano Falcier (Forza Italia) che si sono impegnati al massimo per abbattere il peso di questa copertura, arrivando a presentare un emendamento che svincolava la legge dalla previsione di istituire, fin da subito, gli uffici periferici dello Stato (Prefettura, Questura). Niente! Di questi tempi non c'è stato verso nè di prevedere qualcosa in Finanziaria per la nuova Provincia vera e propria nè una Provincia virtuale.

 
Copyright © 2012 Movimento per la Provincia di Pordenone Portogruaro