Federazione Sinistra Veneta: Sappada al Friuli, la volonta' dei cittadini va rispettata Stampa
Scritto da Administrator   

Riportiamo il comunicato del Giovedì 16 Febbraio 2012 Renato Cardazzo del segretario regionale di PRC

La volontà della stragrande maggioranza dei cittadini di Sappada, che hanno votato in un Referendum popolare la richiesta di passare dalla Regione Veneto alla regione Friuli, va rispettata. La Regioni Friuli ha approvato in tal senso una mozione all'unanimità, condividendo le ragioni storicche, geografiche, culturali, linguistiche sostenute dai promotori della richiesta. Anche la Federazione della Sinistra veneta è favorevole e ora il consigliere Pietrangelo Pettenò ha presentato in tal senso una Mozione al Consiglio Regionale del Veneto. Di seguito il testo

 


RICHIESTA AL PARLAMENTO DI LEGIFERARE IN MERITO AL DISTACCO DEL COMUNE DI SAPPADA DALLA REGIONE VENETO E ALLA SUA AGGREGAZIONE ALLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA (ART. 132, SECONDO COMMA DELLA COSTITUZIONE

Il Consiglio regionale del Veneto

PREMESSO che il 10 e 11 marzo del 2008 nel Comune di Sappada (BL) si è tenuto un referendum per richiedere il passaggio dalla Regione del Veneto a quella del Friuli Venezia Giulia, conclusosi con una vera acclamazione a favore di tale passaggio, registrando una maggioranza pari al 95% dei voti espressi, corrispondenti al 71% del totale degli aventi diritto;

CONSIDERATO che l’art. 132 della Costituzione prevede, al secondo comma, l’attuazione della volontà popolare citata in premessa;

RITENUTO di sollecitare l’avvio della discussione parlamentare e l’approvazione di una legge che consenta il passaggio del Comune di Sappada dalla Provincia di Belluno a quella di Udine, come del resto sollecitato anche dal significativo voto intervenuto in tal senso da parte dei Consigli Provinciali di Belluno e di Udine;

FATTE PROPRIE le motivazioni di carattere storico, culturale, religioso e linguistico sostenute dai promotori del referendum a favore del passaggio alla Regione Friuli Venezia Giulia, che sottolineano le affinità con la Provincia di Udine piuttosto che a quella di Belluno, messe in risalto anche dall’appartenenza mai venuta meno di Sappada all’Arcidiocesi di Udine;

CONDIVISE le motivazioni che hanno portato il Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia ad approvare, a larghissima maggioranza, in data 23.11.2010, una mozione contenente le medesime argomentazioni e proposte del presente atto;

TUTTO CIÒ PREMESSO 

da mandato al Presidente del Consiglio Regionale del Veneto e alla Giunta regionale di intervenire nei confronti del Parlamento e del Governo nazionale affinché procedano prontamente all’esame e all’approvazione di una legge, nelle forme previste dal secondo comma dell’art. 132 della Costituzione Italiana, quale effetto del pronunciamento della popolazione del Comune di Sappada (BL) che, in maniera inequivocabile ha richiesto, in modo omogeneo e plebiscitario, il passaggio di Sappada dalla Provincia di Belluno a quella di Udine e conseguentemente dalla Regione Veneto alla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

 

 
Copyright © 2012 Movimento per la Provincia di Pordenone Portogruaro