Le nostre ragioni PDF Stampa E-mail

Perché fare la Provincia di Pordenone - Portogruaro


Tale Ente è espressione formale di una riunione culturale, sociale, etnica ed economica di due aree separate da un confine regionale irrazionale e non condiviso dalla Popolazione, la quale si trova spezzata tra due realtà regionali diverse.

  • Collocazione territoriale
  • I legami storici,
  • I legami economici,
  • I legami culturali e linguistici

 


 

Collocazione territoriale

La semplice osservazione di una cartina geografica rivela come vi sia uno stretto legame territoriale del mandamento con il Friuli Venezia Giulia. A sud con l'Adriatico e ovest con il Veneto e sia a nord e a est con il Friuli. Da ciò conseguono importante conseguenze per l'assetto idrologico e dei trasporti del territorio.

 

 

 

I legami storici

Il comuni del Portogruarese, eccetto il comune di Caorle, sono appartenuti al "Friuli storico" (Ducato, Marca, Patriarca e poi Patria), da cui furono staccati in più momenti dal 1806 al 1838 per essere assegnati alla provincia di Venezia. Il capoluogo deteneva un seggio nel Parlamento del Friuli.

 

 

I legami economici

La conformazione fisica e la relativa collocazione geografica hanno fatto del Portogruarese l'area più sviluppata dal Friuli occidentale fino al secondo dopoguerra. Lo sviluppo industriale del Pordenonese e la relativa crescita demografica hanno invertito il rapporto ingenerando un rapporto di dipendenza, in particolare, per i comuni a ridosso del confine friulano.

 

I legami culturali e linguistici

L'unità della Diocesi Concordia-Pordenone rappresenta l'aspetto più interessante di unità culturale tra le Città di Pordenone e Portogruaro e dei relativi territori. Nel mandamento di parlano le stesse varianti del Friulano e del Veneto parlate in Provincia di Pordenone (Friulano Concordiese, Veneto colonico e Veneto Liventino). La lingua friulana è tutelata nei comuni di Cinto Caomaggiore, Teglio Veneto e San Michele al Tagliamento in base alla normativa nazionale per la tutela delle lingue minoritarie storiche.

 

 
Copyright © 2012 Movimento per la Provincia di Pordenone Portogruaro