Cinto: il Consiglio comunale vota no alla Città metropolitana, sì a Pordenone PDF Stampa E-mail
Scritto da Gianluca Falcomer   
Sabato 15 Settembre 2012 01:01

 

Nella seduta consiliare di venerdì 14 settembre il consiglio comunale di Cinto Caomaggiore ha votato la proposta di delibera della Lista Caomaggiore a firma del Consigliere Falcomer per cui il Comune di Cinto Caomaggiore decide di non aderire alla Città metropolitana di Venezia e decide di aderire alla Provincia di Pordenone in Friuli Venezia Giulia in base al referendum ex art 132, comma primo della Costituzione.

A differenza degli altri Comuni del Portogruarese è l'unico ad aver celebrato con successo il referendum per il cambio di regione ottenendo i requisiti per chiedere di aderire a provincia di altra regione. La proposta è stata sostenuta da nove Consiglieri: tre della Lista Caomaggiore (Falcomer, Daneluzzi e Moro), dalla Lega Nord (Sut J. e Sut K.) di cui è stato approvato un emendamento, da alcuni consiglieri e assessori della lista di maggiornanza (Calabrò, Pigafetta, Sut G.) e dall'indipendente Bagnariol. La proposta del Sindaco Querini è stata respinta, per la quale si sosteneva comunque la partecipazione alla formazione dello Statuto metropolitano.

Ultimo aggiornamento Sabato 15 Settembre 2012 01:22
 
Copyright © 2012 Movimento per la Provincia di Pordenone Portogruaro