Liberate Sappada e Cinto Caomaggiore Stampa
Scritto da Gianluca Falcomer   

La Provincia di Udine chiede al Parlamento di dare corso alla volontà popolare per il passaggio al Friuli

Liberate Sappada e Cinto Caomaggiore

07/08/2013

La questione del passaggio di Cinto Caomaggiore dalla Provincia di Venezia a quella di Pordenone e di Sappada dalla Provincia di Belluno a quella di Udine è ferma al Parlamento, che ha l’ultima parola, ma intanto l’ordine del giorno presentato dal consigliere provinciale Federico Simeoni (Front Furlan) e approvato all’unanimità nel corso dell’ultima seduta

del Consiglio provinciale di Udine ha risollevato il tema, dando mandato al presidente Pietro Fontanini (nella foto) di intervenire nei confronti di Parlamento e governo e di quanti possano aiutare l’iter legislativo, compresi i parlamentari eletti in regione e i consiglieri regionali “affinché – si legge nell’Odg - si proceda prontamente al deposito, all’esame e all’approvazione dei disegni di legge, nelle forme previste dal secondo comma dell’art. 132 della Costituzione italiana, quale effetto del pronunciamento della popolazione dei comuni di Cinto Caomaggiore e di Sappada”.

continua

 
Copyright © 2012 Movimento per la Provincia di Pordenone Portogruaro