LAMON: Appello di Galn respinto PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 03 Marzo 2011 11:15

Inserito il 27 giugno 2006 alle 17:41:00 da gianluca. IT - News dal Gazzettino di Venerdì, 23 Giugno 2006 LAMON Il presidente del Comitato Referendum, Renzo Poletti, risponde al Governatore del Veneto che ha invitato i lamonesi ad attendere l’autonomia fiscale della regione «Caro Galan, è troppo tardi: noi andiamo avanti» L’altopiano, forte dell’appoggio di Comune, Cmf e Provincia, ora attende il parere della Commissione Affari costituzionali della Camera Lamon (R.G.) Renzo Poletti, portavoce del Comitato pro-Trentino, rinvia al mittente l'invito ad abbandonare la strada del passaggio alla vicina provincia autonoma.

 

 

 

Il mittente è il presidente della Regione Veneto Giancarlo Galan che ieri, sulle pagine de "Il Gazzettino", ha rivolto un appello ai lamon esi affinché abbandonino le loro intenzioni e attendano l'esito della proposta di legge che a giorni, nel ruolo di senatore, presenterà in Parlamento. «La proposta di legge sul federalismo fiscale per il Veneto? - si chiede Poletti - Galan è arrivato troppo tardi. Ha avuto dieci anni per fare qualcosa e invece non ha fatto nulla per venire incontro alle nostre richieste di "montanari" in seria difficoltà. L'invito di frenare e di non fare passi avventati non lo accogliamo. E andiamo avanti per la nostra strada. Inoltre, il presidente può evitare di definirci "gli amici di Lamon ". Forse dimentica che gli amici vanno tenuti in considerazione e si va a trovarli. Tanto più se questi manifestano di vivere un periodo di forte disagio. Lui invece è da più di due anni che non raggiunge l'altopiano». «Per quanto riguarda il non volersi esporre del presidente della Provincia di Trento Lorenzo Dellai - aggiunge - è inevitabile. Comprendo la particolarità della situazione e quindi, di conseguenza, il suo essere cauto». «A questo punto - conclude Poletti - i lamon esi possono godere del "via libera" espresso dal Comune di Lamon , della Comunità Montana Feltrina e dalla Provincia di Belluno. Attendiamo fiduciosi il parere della Regione Veneto che, di fronte a tre espressioni positive oltre che a un referendum plebiscitario, sarebbe poco opportuno dicesse "no". Inoltre, il 27 e il 28 giugno, il "caso Lamon " sarà all'attenzione dei componenti della commissione Affari Costituzionali del Parlamento».

 
Copyright © 2012 Movimento per la Provincia di Pordenone Portogruaro